14.9 C
Lecce

Il Quartiere

L’erezione della Parrocchia dedicata a San Massimiliano Maria Kolbe, avvenuta l’8 dicembre del 1987, ha avuto lo scopo di venire incontro alle esigenze di una parte della periferia, la 167C, che si sviluppava con celerità. La Chiesa di Lecce ha voluto intraprendere una forma di investimento educativo e spirituale erigendo la parrocchia di San Massimiliano, in modo che la Chiesa crescesse insieme al quartiere. Fa parte integrante della parrocchia il Borgo di San Ligorio, che in questi anni ha registrato uno sviluppo considerevole. Il territorio della parrocchia è delimitato dal Viale San Giovanni Paolo II ad est, dalla via per San Ligorio al nord e, a sud, dal confine con la parrocchia di San Domenico Savio, presentandosi come un territorio abbastanza esteso.

La Zona 167 C

La realtà parrocchiale, nella sua articolazione e nel suo sviluppo, risulta composita e non omogenea. La maggioranza delle famiglie abita in cooperative, una parte occupa abitazioni di edilizia popolare, un’altra parte si è insediata in una zona residenziale e infine una parte occupa la zona rurale del borgo di San Ligorio e dei suoi dintorni. La situazione sociale presenta uno stato diffuso di accettabile benessere economico, con presenza di impiegati e commercianti, tuttavia esistono situazioni di disagio economico, disoccupazione, sottoccupazione e di povertà che, in alcune situazioni, sfocia nel degrado sociale.